Lunedì sera è avvenuta la presentazione ufficiale della Emma Villas Chiusi davanti alla cittadinanza e alla stampa. L’evento, che ha aperto ufficialmente l’anno agonistico della pallavolo biancoblu, si è svolto in occasione della manifestazione chiusina “I Ruzzi della Conca”, sul palco allestito in piazza Dante (antistante la Stazione), a sottolineare il legame che la squadra nutre verso il proprio territorio. A cominciare, insieme al presentatore Massimo Giulio Benicchi, è stato Alessandro Bittoni, che orgoglioso di essere il nuovo capitano della squadra della sua città, ha presentato tutti i suoi compagni, uno ad uno, specificando la loro provenienza, cenni sulla loro carriera e improvvisando spontaneamente uno slogan di presentazione per ognuno di loro. Da qui si sono susseguiti una carrellata d’interventi a partire da quello del presidente Giammarco Bisogno che tra le altre cose ha affermato: «Siamo orgogliosi di presentare la nostra nuova squadra, pronta per il suo esordio in un torneo nazionale, un collettivo composto di ottimi giocatori provenienti dalla serie A e dalla serie B, quindi con curriculum di tutto rispetto. Il progetto della Emma Villas per i prossimi anni è molto importante e non include solo la prima squadra maschile, ma vuole coinvolgere anche la serie C e le squadre giovanili. L’obiettivo per la stagione che sta per iniziare è di arrivare nelle prime tre posizioni e disputare almeno i play-off. Per questo voglio fare il mio in bocca al lupo a tutti i giocatori ed approfitto per ringraziare ancora una volta il mio amico, nonché artefice della promozione dello scorso anno, Massimo Marchettini, che mi ha trasmesso la passione per questo sport. Ringrazio il nuovo allenatore Giannini e il team Manager Mechini, verso i quali ho nutrito da subito grande stima e fiducia, e ringrazio il sodalizio Vitt per averci permesso di seguire la nostra stradaSpero che un giorno Chiusi riesca a conquistare un posto importante nel mondo del volley e che questo sport sia un nuovo valido motivo per far conoscere maggiormente la nostra città, pertanto invito tutti i cittadini a partecipare attivamente al palazzetto. Anche per questo motivo è stata creata una tessera sostenitore, che offrirà vantaggi esclusivi a tutti coloro che vorranno acquistarla e che permetterà di devolvere parte del ricavato in beneficienza alla onlus Nuvole e Arcobaleno, per le patologie di autismo»La parola è poi passata al tecnico Romano Giannini, che ha sottolineato la grande disponibilità trovata nella dirigenza del suo nuovo club: «Sono contento di approdare a Chiusi e soddisfatto della società, che mi ha permesso di formare la squadra che avevo in testa, squadra volutamente costruita intorno alla figura del palleggiatore per poter esprimere un gioco dinamico e veloce». Di seguito al microfono si sono alternati tutti i giocatori, dai 204 cm di Braga a Bregliozzi, dal sedicenne Pellegrini a Romani, chiamati ad avanzare sul palco suddivisi per gruppi in base ai loro ruoli. Tra i nuovi giocatori uno dei più attesi era il centrale Andrea Di Marco che ha dichiarato: «Sono veramente contento di aver fatto questa scelta, che per me non si tratta solo di una scelta sportiva ma anche di vita, poiché mi avvicina anche al mondo lavorativo. Ho sposato il progetto di questa società perché credo fermamente che uno sport come il volley riesce ad emergere e a crescere bene soprattutto nei piccoli centri, facendo diventare grandi anche le piccole realtà. Sono quindi convinto che questo progetto ci porterà in alto e spero di essere io uno degli artefici che fra qualche anno porterà Chiusi in serie A». Tra i giocatori confermati citiamo invece lo schiacciatore Marco Bartolucci, che non ha nascosto il suo carattere emotivo: «Ormai è il mio quinto anno qui a Chiusi come giocatore, e da un anno e mezzo è pure la sede del mio posto di lavoro, non posso che essere affezionato a questa città e vivere ogni partita con molta emozione». Davanti alla gremita platea unico assente il martello Belcecchi che per motivi personali ha deciso di non far più parte della squadra. Tante le novità ed iniziative pronte al varo, e che molto presto verranno illustrate, ma gli occhi sono già puntati al campo, per la partita di esordio in coppa Italia prevista il 21 settembre.

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy