Una rivale alla volta. È questa la filosofia che ogni sportivo persegue durante la stagione per non calare di concentrazione e per non rischiare di incorrere in scivoloni. Lo sanno dirigenti, tecnici ed atleti, specie quelli che hanno giocato ad alto livello, a ripeterlo continuamente è uno di quelli che di esperienza ne ha ormai fatta diversa, il centrale Andrea Di Marco: «Personalmente cerco di vivere la settimana nel miglior modo possibile, cercando di preparare una sfida per volta tranquillamente ma con la giusta pressione, che non fa mai male, e la giusta concentrazione. Sicuramente il mio obiettivo e quello della squadra è quello di vincere sempre, ma si sa che anche nelle partite più scontate non è mai detta l’ultima parola». L’inseguimento alla capolista Grottazzolina continua, ma il traguardo non è vissuto come un assillo per l’atleta di origine folignate che anzi tende a sottolineare l’importanza dell’atteggiamento mentale con cui si scende in campo. «Penso non sia una vera e propria rincorsa in quanto noi stiamo disputando il nostro campionato cercando ogni fine settimana di dare il massimo e sapendo che ogni partita ha una storia a sé, quindi affrontiamo qualunque avversario con la stessa tenacia, che sia l’ultima in classifica o una diretta concorrente per il salto di categoria». Gli appuntamenti importanti si moltiplicano e due parole sulle finali di coppa il giocatore che indossa la maglia numero 3 le spende volentieri. «Noi come squadra cresciamo allenamento dopo allenamento sempre più, questo mi fa ben sperare per il futuro, la società è come una grande famiglia! La pallavolo è uno sport che viene seguito visceralmente nei piccoli centri, quindi organizzare le final four di coppa Italia a Chiusi penso sia un lustro per la città, la società e un incentivo in più per noi». Nato il 18 novembre 1982 ha cominciato nelle categorie regionali effettuando una scalata rapida sino alla serie A2 dove è rimasto per otto stagioni consecutive fino a quella scorsa, coronata dal trionfo in coppa, un precedente che pare di buon auspicio.

 

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy