MONINI SPOLETO – EMMA VILLAS CHIUSI = 3-0 

(25-23, 25-18, 25-20)

SPOLETO:  Vigilante 13, Ceccarelli 13, Segoni 12, Lattanzi 8, Battistelli 5, Torre 3, Marchetti (L1), Grechi. N.E. – Costanzi, Preziosi, Trombettoni, Musco, Santini (L2). All. Alejandro Romanò e Luca Arcangeli Conti.

CHIUSI:  Grassano 11, Braga 8, Di Marco 7, Bittoni 5, Romani 5, Scappaticcio, Pochini (L1), Urbani 4, Pasquini 1, Bregliozzi, Santilli, Pellegrini (L2). N.E. – Bartolucci. All. Romano Giannini e Massimo Marchettini.

Arbitri: Mattia Di Gregorio e Lorenzo Mazzocchetti.

MONINI (b.s. 10, v. 5, muri 5, errori 7).

EMMA VILLAS (b.s. 9, v. 3, muri 5, errori 11).

SPOLETO (PG) – Momento difficile per la Emma Villas Chiusi che subisce la seconda sconfitta consecutiva in questa serie B2 maschile che assomiglia sempre di più ad una categoria superiore.

La compagine biancoblu ha trovato davanti a sé una Monini Spoleto ben diversa da quella battuta due volte in coppa Italia e non ha saputo giocare con tranquillità, terminando inesorabilmente al tappeto.

In avvio l’esordiente regista Scappaticcio si affida inizialmente alle bande, cercando di entrare in sintonia con i compagni, dalla parte opposta Torre cerca quando può di insistere sul primo tempo di Ceccarelli (7-7). Grassano (sette bersagli centrati in apertura) va a segno con continuità ma gli errori ospiti tengono in asse il match (15-15). Le azioni si fanno concitate e il nervosismo affiora con il coach Romanò che si becca un cartellino rosso ma il minibreak viene annullato da un ace di Vigilante che impatta sul 20-20, e poco dopo con l’attacco firma il sorpasso procurandosi un set-point che Torre sfrutta alla prima occasione piazzando un ace che vale il vantaggio.

Alla ripresa si mette subito in evidenza Segoni che scrive il +2, gli ospiti sono sornioni ma appena possono rimettono in asse (7-7). Dopo il time-out tecnico la differenza la fa Lattanzi che non sbaglia nulla e propizia un bel margine di vantaggio (14-9). Spoleto continua a forzare in battuta e tiene sotto pressione i toscani che vanno in crisi sul 19-13. Giannini prova a mischiare le carte del mazzo e getta nella mischia Urbani che ci mette grinta ma non basta, Segoni (sei palle a terra) è infallibile e trascina sul due a zero.

L’inizio del terzo parziale vede Ceccarelli sovrastare tutti e portare i locali a +3 ma Urbani con due ace impatta (4-4). I biancoverdi locali giocano con maggior fluidità e Vigilante pare di un altro pianeta (12-8). La garanzia in seconda linea è Marchetti che fornisce palle sempre precise e gli oleari volano (21-15). Tutto facile per Spoleto che chiude quando Romani, ex di turno, commette l’errore al servizio.

Il terzo stop della stagione fa perdere contatto col vertice della classifica e fa scivolare i leoni toscani fuori dalla zona play-off, superati dagli umbri e da altre due rivali che la relegano al sesto posto.

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy