Una serata straordinaria per la Emma Villas Siena, che conquista la prima storica vittoria in A2 di fronte a un grande pubblico: numeroso, caloroso, capace di spingere la squadra nel momento più difficile, dopo la sconfitta nel primo set. E invece da quel momento i ragazzi di coach Giannini non hanno più sbagliato, chiudendo con un 3-1 perentorio e meritato. Un doppio successo per la società del Presidente Bisogno: sul campo, a riscattare il ko di Potenza Picena, sugli spalti, con un PalaEstra traboccante di entusiasmo.
Sul tabellino spiccano i 24 punti di Majdak, ma tutta la squadra merita un grande applauso per quanto fatto di fronte a una delle attese protagoniste della stagione.
Coach Giannini in avvio conferma lo starting six di Potenza Picena con Scappaticcio, Majdak, Raffaelli, Bortolozzo, Braga, Snippe, Marchisio (libero). Risponde l’Impavida Ortona con Fiore, Simoni, Sesto, Lanci, Paoletti, Borgogno, Cortina (libero). L’avvio della gara è punto a punto, con i due attacchi che hanno la meglio. Majdak è l’uomo più efficace per l’Emma Villas, suoi i due punti che ricuciono il primo mini strappo da 9-11 a 11-11. Poi gli ospiti allungano grazie ad alcuni errori in attacco dei ragazzi di Giannini portandosi a +3 sul 17-14. L’Emma Villas non demorde, si riporta sul 18-19 con un gran punto di Snippe. Ma Ortona allunga e chiude il primo parziale sul 25-21.
Nel secondo set parte avanti Ortona sul 5-3 e poi allunga sul 10-6, complici alcune imprecisioni della Emma Villas Siena, che però si riporta sotto con Raffaelli-Snippe a 8-10. Il muro di Ortona funziona e tiene a distanza i padroni di casa, ma il momento del riscatto Emma Villas è vicino. È Snippe a colpire con più frequenza, mentre al posto di Raffaelli entra Grassano. È proprio lui a mettere a segno con un muro il punto del 13-13. E poi finalmente il punto del sorpasso con Majdak, nel turno di battuta di Snippe che mette in grande difficoltà la ricezione di Ortona, culminato con l’ace dell’olandese per il 15-13. L’Emma Villas trova continuità e va 19-16. Poi dopo il muro ospite, una schiacciata di Snippe e l’ace di Grassano allargano il divario a 21-17. È l’allungo decisivo, Snippe è incontenibile (alle fine 7 i suoi punti ) e mette a terra l’apertura di Scappaticcio per il 22-17. È il break decisivo, per un set chiuso 25-20.
Terzo set con l’Emma ancora a lottare trascinata dall’entusiasmo di un grande e caloroso pubblico. Sul 6-6 muro perentorio di Braga per il vantaggio e dopo una grande difesa di Majdak e Scappaticcio, Snippe mette a segno l’8-6. Ortona si riporta in pari a quota 11 su un errore in ricezione, ma Snippe continua a colpire con continuità. L’equilibrio è massimo, l’Emma Villas da 14-14 allunga con tre punti consecutivi di Majdak, Braga a muro e Snippe. Il serbo è il più chiamato in causa da Scappaticcio e risponde con continuità. La partita è bellissima: il 22-19 scaturisce da una grande difesa dell’Emma Villas, Scappaticcio alza da posizione impossibile e Majdak da seconda linea non perdona. Il turno di battuta di Snippe è determinante: uno strepitoso muro di Bortolozzo e un errore di Ortona portano al 25-19 finale. Spiccano i 9 punti di Majdak.
Quarto set, ancora qualche difficoltà in ricezione per Ortona e sfida giocata sul filo dell’equilibrio. Ace di Majdak per il 5-5 e poi punto di Bortolozzo, seguito da un muro di Scappaticcio. Quindi l’allungo: tre punti consecutivi di Braga, Snippe e ancora Snippe portano il punteggio sul 12-9. Funziona a meraviglia il primo tempo con Bortolozzo e Braga, che mette in grande crisi Ortona. È il momento del break sul 16-12. Va tutto alla grande per i ragazzi di Giannini, Majdak da seconda linea mette a segno il 19-13. Sul grande muro del 21-15, l’esultanza di Majdak viene punita con un rosso. Il corso della partita non cambia, è ancora il serbo implacabile a realizzare il punto del 23-16. Ed è di Bortolozzo il primo tempo del 25-17 finale.
È l’apoteosi per il pubblico del PalaEstra. Il grande abbraccio in campo del gruppo Emma Villas, salutato dall’applauso fragoroso dei tantissimi presenti. Il momento del trionfo: il cammino è ancora lungo in un campionato pieno di difficoltà, ma stasera tutto il mondo Emma Villas Siena può brindare per una serata da incorniciare.

EMMA VILLAS SIENA – SIECO SERVICE IMPAVIDA ORTONA 3-1
Parziali: 21-25, 25-20, 25-19, 25-18
Emma Villas Siena: Snippe 18, Bortolozzo 11, Scappaticcio 1, Raffaelli 3, Braga 9, Majdak 24, Marchisio (libero), Fantauzzo (libero), Di Marco, Pistolesi, Grassano 8. All. Giannini.
Sieco Service Impavida Ortona: Simoni 10, Lanci 1, Fiore 8, Sesto 10, Paoletti 14, Borgogno 15, Cortina (libero), Guidone, Matricardi, Toscani (libero), Di Meo 1, Maiorana, Orsini. All. Lanci.
EMMA VILLAS SIENA: b.s. 9, ace 4, ric. pos. 58%, ric. prf. 44%, att. 48%, muri 8.
SIECO SEVICE IMPAVIDA ORTONA: b.s. 11, ace 2, ric. pos. 48%, ric. prf. 31%, att. 40%, muri 12.
Arbitri: Marco Turtù, Michele Marotta.

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy