La Emma Villas Siena si appresta a giocare il big match, domenica 15 gennaio alle ore 18 in Puglia contro la Bcc Castellana Grotte. Le due squadre sono appaiate in testa alla classifica del girone bianco della Serie A2 di volley maschile con 36 punti conquistati dopo quindici giornate di torneo, ma in vetta secondo le regole del campionato c’è la compagine di coach Giuseppe Lorizio che ha vinto più partite della Emma Villas: quattordici per i pugliesi (che hanno perso fino a questo momento solo a Siena, nel girone di andata, lo scorso 19 novembre) contro le dodici vinte dai senesi.

Così il coach della Emma Villas Siena, Paolo Tofoli, presenta la sfida contro la Bcc: “E’ una partita importantissima – afferma l’allenatore dei biancoblu – e che vale doppio. E’ come se fosse già iniziata la seconda fase perché i punti che sono in palio in Puglia verranno portati dietro nella poule promozione. Andiamo ad affrontare una squadra solida, una formazione molto offensiva che ha in Djalma Moreira uno dei suoi punti di forza. Castellana Grotte serve anche bene, soprattutto con Moreira e con Cazzaniga, un opposto di grande esperienza. Sono un team equilibrato e ben strutturato, hanno un buon palleggiatore, un bravo libero e centrali di qualità. Noi dovremo dare il meglio per poter centrare un risultato positivo”.

Il risultato della gara di andata, che fu di 3-0 in favore di Siena, non deve quindi ingannare: “Non dobbiamo pensare a quella partita – prosegue nella sua analisi il coach della Emma Villas, Paolo Tofoli – e anzi dobbiamo pensare che in classifica loro sono avanti a noi. Giocheremo in un campo caldo, con tanti loro tifosi sugli spalti e noi dovremo essere al top per poter dare fastidio a Castellana Grotte. Se sono primi dopo così tante gare vuol dire che la sostanza c’è”.

Poi Tofoli torna brevemente anche sulla recente sconfitta in casa contro Tuscania: “Non avremmo dovuto perdere il terzo set – dice l’allenatore dei senesi –, anche perché avevamo un buon vantaggio in quel parziale. Non dobbiamo mai sederci e perdere concentrazione nel corso di un match, se accade questo si può perdere contro chiunque”.

 

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy