Che emozioni al PalaEstra! I 2.650 del palazzetto dello sport di viale Sclavo hanno vissuto straordinarie sensazioni, con Modena che ha vinto abbastanza agevolmente i primi due set per poi vedere una sontuosa reazione da parte di Siena capace di vincere ai vantaggi terzo e quarto parziale mandando in visibilio i tifosi biancoblu. Nel terzo set Hernandez e Ishikawa mettono insieme 15 punti. Nel quarto è l’opposto cubano a spingere i suoi, con 6 punti a segno tra cui l’ace che porta la sfida al tiebreak. Modena poi si aggiudica il tiebreak con il risultato di 9-15.

Primo set Emma Villas in campo con Giraudo e Hernandez sulla diagonale palleggiatore-opposto, Ishikawa e Vedovotto in banda, Gladyr e Cortesia al centro, Giovi libero. Modena ha Keemink al palleggio e Zaytsev in posto 2, Urnaut e Bednorz in banda, Anzani e Holt centrali, Rossini in seconda linea a difendere.

Si comincia con un attacco vincente di Ivan Zaytsev, pareggia immediatamente Fernando Hernandez. La Emma Villas con Gladyr riesce subito a piazzare due muri punto su Bednorz, in attacco vanno a segno Hernandez e Ishikawa. Però l’Azimut ha subito uno Zaytsev capace di realizzare due ace di fila. Ed è ancora il giocatore della Nazionale ad andare a segno da posto 2 con un attacco sulla parallela. Holt è bravo a realizzare il terzo set dell’incontro per i modenesi. Poi è ancora Zaytsev a sbrogliare una situazione difficile trovando il mani-out del muro senese per il 10-16. Hernandez attacca in modo positivo e riduce lo svantaggio senese, sul 12-18 Marouf prende il posto di Mati Giraudo partito titolare. Zaytsev e Bednorz avvicinano i modenesi alla conquista del primo set: 13-22. Lo zar mette a segno il suo terzo servizio vincente del match, il quarto per Modena. Poi va ancora a segno per il 13-24. Il primo set termina sul 14-25 con l’errore al servizio di Gladyr. Siena nel primo set ha attaccato con il 19%. Zaytsev ha già realizzato 9 punti, tra cui 4 servizi vincenti.

Secondo set Il servizio di Ivan Zaytsev crea un divario anche nel secondo parziale. Lo zar piazza quattro servizi vincenti di fila che fanno scappare via la Azimut Leo Shoes Modena. Due punti consecutivi di Jurij Gladyr riavvicinano Siena: 11-15. L’ucraino è il più in forma nel team biancoblu: su un’ottima alzata di Marouf il centrale ucraino va a segno beffando la difesa degli emiliani. E poi il numero 8 della Emma Villas si ripete dai nove metri, mettendo a segno il primo ace dell’incontro per Siena che porta il punteggio sul 14-17. Molti cambi in questo secondo set per Siena che ora ha Marouf in cabina di regia, Hernandez in posto 2, Maruotti e Savani in banda, Van De Voorde e Gladyr centrali, Giovi e Caldelli fatti ruotare nel ruolo di libero. Urnaut va a segno per Modena, fa lo stesso Maruotti da posto 4. Molto bravo ancora Tine Urnaut, che trova lo spazio in mezzo al muro biancoblu per il 17-22. Bravi Savani e ancora Gladyr a realizzare altri punti per Siena, Modena trova il set point che si materializza con l’errore al servizio di Marouf: 19-25. Non bastano i 7 punti messi a segno in questo set da Jurij Gladyr.

Terzo set Siena mette la testa avanti sul 6-4 in avvio di terzo parziale. Hernandez e Savani mettono a segno punti importanti e preziosi. In questo frangente la Emma Villas attacca con profitto e con buone percentuali: a segno più volte Hernandez, Ishikawa e Savani. Quando Hernandez mura Zaytsev che attacca da posto 4 Siena ha 3 punti di vantaggio: 18-15. Dal centro Mazzoni va a segno per il -2 modenese a cui risponde subito un Ishikawa che adesso ha preso le misure giuste. Molto bene ora Siena: la ricezione perfetta di Andrea Giovi consente a Marouf di alzare splendidamente per il giapponese Yuki Ishikawa che va ancora a segno per il ventesimo punto senese (20-17). Yuki è perfetto in ricezione su Zaytsev, ma Holt mura la schiacciata di Hernandez (20-19). Modena pareggia con Tine Urnaut che ha la meglio della difesa biancoblu (22-22). Holt realizza l’ace del sorpasso (22-23). Ishikawa non sbaglia e impatta sul 23-23. Ancora Tine Urnaut è il protagonista del punto che dà il match point a Modena (23-24). Un errore di Zaytsev dà il primo set point a Siena, annullato da Urnaut. Ma ancora Gladyr si erge a protagonista dando un altro set point ai biancoblu (26-25) che viene vanificato dall’errore in battuta di Ishikawa (26-26). Ancora Hernandez a segno dopo una meravigliosa difesa senese. Siena di nuovo avanti (27-26). Però anche Gladyr sbaglia la battuta (27-27). L’opposto cubano della Emma Villas colpisce ancora ed è ancora set point per Siena, l’errore di Zaytsev consegna a Siena il terzo set dopo 34 minuti di parziale (29-27).

Sono stati 8 i punti di Hernandez e 7 quelli di Ishikawa in questo terzo parziale.

Quarto set Si ricomincia con un attacco vincente di Fernando Hernandez e con Siena immediatamente in vantaggio. Dopo l’errore di Kaliberda Zaytsev incrocia alla perfezione e trova il punto. L’asse Marouf-Gladyr funziona alla perfezione: 3-2. Il suo successivo errore dai nove metri porta però il punteggio in parità: 3-3. Tine Urnaut mostra grande tecnica quando effettua il pallonetto del 5-6. Siena torna avanti e allunga con Hernandez che realizza il 9-7. Ishikawa dà alla Emma Villas il +3 (10-7). Gladyr effettua un muro punto, Modena va in confusione e sbaglia un altro attacco. La Emma Villas è sul +5 (13-8). Kaliberda riduce a 4 i punti di svantaggio modenesi (14-10). Zaytsev sbaglia la battuta ed è il quindicesimo punto senese (15-10). Anche Kaliberda sbaglia dai nove metri (16-11). Tillie in lungolinea riduce il divario ed il break della Azimut Leo Shoes prosegue con Mazzone dal centro (16-14). Di Spadavecchia il punto numero 17 per la Emma Villas. Il team senese si scatena: Ishikawa prima mura l’attacco di Modena e poi dopo una splendida difesa biancoblu (da applausi) va ancora a segno.

Il PalaEstra è in visibilio: Siena è avanti 20-15. Nando è “on fire”: in bellissimo stile trova il 21-17, suo quattordicesimo punto della sfida. Di Savani il punto numero 22 di Siena. Quando Zaytsev sbaglia la battuta i biancoblu si portano sul 23-20. Modena ricuce fino al 23-22. Hernandez non sbaglia, è suo il punto del 24-22. L’Azimut però impatta fino al 24-24 firmato da Mazzone. Set point per Siena sull’errore in battuta di Holt: 25-24. Zaytsev pareggia: 25-25. Ancora Hernandez a segno, Tillie pareggia (26-26). Il set non si chiude, con un altro bel punto di Zaytsev che salva l’Azimut. Ci pensa Hernandez, con l’ace del 30-28.

Quinto set Modena inizia bene il tiebreak, prendendosi un netto vantaggio (1-5). Ma Siena è lì, si rivede una grande difesa e con gli attacchi di Ishikawa e Hernandez si riporta ad una sola lunghezza di distanza (4-5). Marouf è meraviglioso in difesa, ma non basta perché Holt va a murare Hernandez per il sesto punto modenese. Hernandez schiaccia ancora con tutta la potenza che ha, Zaytsev non può difendere (5-6). Savani viene murato, Modena va al cambio di campo avanti di tre lunghezze (5-8). Mazzone è protagonista: mura Ishikawa per il 6-10. Zaytsev attacca bene sul lungolinea, imitato da Hernandez (8-12). La battuta di Mattei mette in difficoltà la ricezione modenese, arriva un punto break per Siena. Modena attacca poi con Kaliberda e tocca quota 13 (9-13). Hernandez viene murato ed è match point per Modena. Il tiebreak si chiude sul 9-15 per i modenesi.

Emma Villas Siena – Azimut Leo Shoes Modena 2-3 (14-25, 19-25, 29-27, 30-28, 9-15)

EMMA VILLAS SIENA: Giraudo, Cortesia, Spadavecchia 1, Marouf 1, Giovi (L), Gladyr 16, Vedovotto, Mattei, Caldelli (L), Van De Voorde, Ishikawa 16, Maruotti 2, Hernandez 22, Savani 6. Coach: Juan Manuel Cichello. Assistente: Leonardo Castellaneta.

AZIMUT LEO SHOES MODENA: Bednorz 4, Tillie 2, Pierotti, Van Der Ent, Rossini (L), Pinali, Zaytsev 30, Holt 10, Anzani, Lusetti, Urnaut 12, Mazzone 11, Kaliberda 11, Keemink. Coach: Julio Velasco. Assistente: Luca Cantagalli.

Arbitri: Gianluca Cappello, Luca Sobrero.

NOTE – Siena: percentuale in attacco: 43%; positività in ricezione: 34% (19% perfette); muri punto: 12; ace: 2; errori in battuta: 27.

Modena: percentuale in attacco: 45%; positività in ricezione: 51% (23% perfette); muri punto: 11; ace: 14; errori in battuta: 24.

Video Check: richiesto nel primo set da Siena sul 3-4 (decisione cambiata); richiesto nel secondo set da Modena sul 9-15; richiesto nel quarto set da Siena sul 20-17 e dal primo arbitro sul 27-26; richiesto nel quinto set da Siena sul 4-5 (decisione cambiata) e da Modena sul 4-5.

Spettatori: 2.650. Incasso: 23.852 euro. Durata del match: 2 ore e 15’ (22’, 25’, 34’,  34’, 20’).

Mvp: Zaytsev.

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy