Vigilia di derby. L’Emma Villas Siena giocherà domani, domenica 30 ottobre, alle ore 16 sul campo della Kemas Lamipel Santa Croce. Un match difficile e delicato, che vedrà impegnate due formazioni che hanno iniziato molto bene la stagione. Siena e Santa Croce hanno infatti vinto le prime due gare di questo campionato (la Emma Villas contro il Club Italia Roma e a Potenza contro Lagonegro; Santa Croce contro Potenza Picena e ad Ortona) per poi conoscere risultati differenti alla terza giornata, quando i biancoblu hanno vinto contro Ortona mentre la compagine di coach Bertini ha perso in casa contro Castellana Grotte. Una gara, quella tra Santa Croce e i pugliesi, che è stata comunque più equilibrata di quanto dica il risultato finale di 0-3, con la vittoria degli ospiti.

I due team tornano quindi ad affrontarsi dopo essersi sfidati già nel precampionato: in quell’occasione è stata la squadra di casa ad imporsi al quinto set e dopo una grande rimonta. I locali, una delle squadre accreditate tra le favorite per la vittoria finale del campionato e per la promozione in SuperLega, vorranno riscattarsi dopo la sconfitta subita nella scorsa settimana e quindi rilanciarsi in classifica. Per il team di coach Paolo Tofoli sarà dunque un ostacolo non semplice da superare.

Santa Croce – Siena sarà anche una sfida di ex. Perché nel team locale milita lo schiacciatore Vincenzo Tamburo, che nella scorsa stagione ha vestito la casacca biancoblu; mentre oggi nella Emma Villas giocano il centrale Stefano Patriarca e lo schiacciatore Sergio Noda Blanco, che in passato hanno difeso i colori di Santa Croce.

“Mi aspetto una gara molto combattuta – dichiara proprio in vista del derby lo schiacciatore spagnolo Sergio Noda Blanco –, non è mai stato facile giocare a Santa Croce e così sarà anche in questa occasione. Noi dovremo essere pronti e tirare fuori una grande prestazione, dimostrando che il nostro percorso continua a crescere. Io ho giocato lì e so che la tifoseria è calda, questa è una delle loro caratteristiche. Sono tornati in Serie A2 e avranno tanta voglia di fare bene, con un pubblico che si farà sentire. Noi dobbiamo pensare a giocare e a cercare di conquistare la vittoria sapendo che loro vorranno riscattarsi dopo l’ultima sconfitta in casa. Siamo comunque ancora ad inizio campionato, c’è da giocare tantissimo e ancora è presto per fare pronostici e capire a che punto è una squadra e a che punto è un’altra. Tutti i team stanno ancora cercando gli equilibri migliori”.

 

 

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy