L’ARCA CUS PISA – EMMA VILLAS CHIUSI = 0-3

(19-25, 15-25, 21-25)

PISA: Lucrezia 10, Piccinetti 8, Falaschi 7, Ridolfi 6, Pagni 2, Berberi, Grassini (L1), Trullo 2, Croatti, Lorenzetti, Barreca. N.E. – Pantani, Bonetti (L2). All. Claudio Grassini e Rudy Baldacci.

CHIUSI: Bittoni 12, Braga 11, Romani 11, Grassano 8, Di Marco 5, Scappaticcio 1, Pochini (L), Urbani 1, Bregliozzi 1, Pasquini, Pellegrini (L2). N.E. – Murri, Bartolucci. All. Romano Giannini e Massimo Marchettini.

Arbitri: Valeria Ferrarese e Massimo Lerici.

L’ARCA CUS (b.s. 9, v. 2, muri 5, errori 15).

EMMA VILLAS (b.s. 8, v. 7, muri 9, errori 9).

CHIUSI (SI) – I sistemi di sicurezza non reggono contro la Emma Villas Chiusi che nel derby toscano trova la maniera di saccheggiare a piene mani le casse avversarie estorcendo il bottino di tre punti.

I cugini del team denominato L’Arca Cus Pisa devono fare buon viso a cattiva sorte contro i leoni biancoblu che, malgrado uno Scappaticcio non in perfette condizioni, hanno imposto la loro legge.

Un duello impari a giudicare dalla classifica che metteva in palio punti molto pesanti tra due antagoniste con obiettivi opposti nel campionato di serie B2 maschile.

Un successo che lascia i ragazzi del presidente Giammarco Bisogno al terzo posto della classifica, un risultato che trasmette entusiasmo all’ambiente per un 2014 che si è aperto positivamente.

La vittoria in trasferta è un match di buon livello con i chiusini che disputano una prova di carattere, mantenendo la concentrazione per tutta la partita, segno di una evidente maturità acquisita.

Partenza decisa di entrambe le antagoniste che rimangono a stretto contatto sino al secondo time-out tecnico (13-15), nel finale gli ospiti si distendono con Bittoni e Romani e vanno ad incassare un comodo vantaggio.

Si torna in campo e si combatte ad armi pari (7-7). Al centro Braga e Di Marco sono infermabili e scavano il solco (11-17). Tutto facile per la squadra di Giannini che rincara la dose.

Nel terzo frangente di gioco ancora Chiusi impone il ritmo andando sopra di quattro punti, ma poi cala il ritmo e viene ripresa (10-10). Con Croatti in regia i pisani sembrano più concreti ma a togliere le castagne dal fuoco ci pensano Grassano e Romani (15-16). A rompere l’incantesimo sono due muri consecutivi di Braga che sale in cattedra e porta al successo.

La prossima sarà ancora una settimana intensa con l’impegno di coppa, gara di ritorno dei quarti di finale, in programma mercoledì, ed il match di campionato contro Chieti che verrà disputato sabato, due appuntamenti da non mancare per i fedelissimi del Pala-Coopersport.

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy