EMMA VILLAS CHIUSI – BAMBAGIONI AUTOTRASPORTI GROSSETO = 1-3

(25-19, 20-25, 19-25, 23-25)

CHIUSI:  Grassano 19, Romani 14, Di Marco 11, Braga 5, Bittoni 4, Camardese 1, Pochini (L1), Bartolucci 6, Urbani 1, Santilli, Bregliozzi. N.E. – Pasquini, Pellegrini (L2). All. Romano Giannini e Massimo Marchettini.

GROSSETO: Pellegrino 19, Gribov 13, Giorgi 12, Rolando 7, Porcello 6, Masini 3, Ferraro (L1), Benedettelli, Carraresi. N.E. – Pecci, Benassi, Pedroni, Caldelli (L2). All. Fabio Pantalei e Sergio Ciani.

Arbitri: Andrea Di Tullio e Manuel Gallegra.

EMMA VILLAS (b.s. 14, v. 4, muri 4, errori 20).

BAMBAGIONI (b.s. 13, v. 0, muri 11, errori 11).

CHIUSI (SI) – Prestazione incolore della Emma Villas Chiusi che incappa nella seconda sconfitta stagionale e perde anche l’imbattibilità interna al Pala-Coopersport come al solito affollato da numerosi sportivi.

Si conferma seconda della classe la Bambagioni Autotrasporti Grosseto che invece viaggia spedita in questa serie B2 maschile e riesce a violare il campo dei biancoblu per la seconda volta dopo che lo aveva già fatto in coppa Italia.

Gli uomini del presidente Bisogno partono bene e vanno in vantaggio ma poi si bloccano mostrandosi abulici e smarriscono il filo del gioco; la compagine ospite disputa una partita esemplare per quanto riguarda l’atteggiamento mentale e riesce a ribaltare facendo leva su una tattica indovinata.

I padroni di casa schiacciano subito sul pedale del gas sfruttando gli affondi di Romani che guadagna due minibreak. Il turno in battuta di Camardese allarga il divario mettendo a nudo le sbavature della ricezione ospite che costringe ad un gioco scontato (10-5). Nonostante Pellegrino (otto palle a terra in apertura) continui a martellare con efficacia il margine rimane immutato (18-13). Il finale è saldamente nelle mani dei leoni che con due muri, entrambi a firma Di Marco, siglano l’uno a zero.

Alla ripresa il gioco si livella verso il basso, i chiusini sembrano non voler forzare più e Gribov ne approfitta per prendere il comando delle operazioni (8-10). Il muro dei maremmani prende le misure all’attacco dei locali che non trovano più alternative valide (10-16). La situazione è critica e Chiusi getta nella mischia Bregliozzi, Bartolucci e Santilli ma senza ottenere gli esiti sperati.

Nella terza frazione è l’incontenibile Giorgi a far scappare i grossetani che vanno al primo tempo tecnico sul 4-8. Dalla parte opposta Grassano è l’unico a trovare varchi nelle maglie avversarie ma è troppo poco per arginare la lucida regia di Masini (13-18). A pesare sul risultato sono gli sbagli, la squadra di casa ne commette troppi e crolla proprio sul suo undicesimo errore.

Il quarto periodo rivede in campo un Chiusi più preciso in seconda linea e concreto in attacco (11-11). Bartolucci e Rolando sono i più incisivi e trascinano le proprie squadre che procedono a braccetto sino al 18-18. Grosseto fa il break ma viene ripreso subito, poi però mantiene il naso avanti e alla prima occasione castiga con Gribov.

Parola d’ordine rimboccarsi le maniche in casa Emma Villas perché sabato prossimo c’è la delicata sfida in trasferta con Spoleto, altra pretendente per un posto al sole in questo girone molto competitivo.

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy