Primo giorno di scuola al PalaCoopersport di Chiusi per la Emma Villas Volley. La squadra si è radunata di fronte a un nutrito gruppo di tifosi, accorsi al palazzetto per assistere all’inizio della nuova grande avventura dei Leoni nel campionato di serie A2 UnipolSai. Applausi e tante foto per tutti i protagonisti in campo e fuori. “Per noi è un momento bellissimo e particolarmente emozionante – ha detto il Presidente Giammarco Bisogno – perché iniziare di fronte ai nostri tifosi storici e sentire questo calore, ci aiuta a capire che stiamo facendo qualcosa di grande. C’è l’atmosfera giusta, ci sono giocatori importanti e sono convinto che anche a Siena avremo una grande accoglienza”.
La società sta definendo due eventi di presentazione ufficiale, che si svolgeranno a Chiusi e Siena nelle prossime settimane, per avvicinare il pubblico all’inizio della stagione ufficiale, programmato per il 25 ottobre a Potenza Picena con l’esordio in campionato. La campagna abbonamenti partirà il 15 settembre, con prezzi che varieranno da 45 a 90 euro e riduzioni per tesserati Fipav e abbonati Robur Siena e Mens Sana Basket.
“Abbiamo cambiato la lettera, siamo passati dalla B alla A – sintetizza il coach Romano Giannini – e questo vuol dire un approccio diverso da parte di tutti. La società ha costruito un gruppo di primissimo livello, questo mi consentirà di poter lavorare bene e molto, perché i risultati si costruiscono in palestra giorno dopo giorno”. Oggi i primi saluti, ma da domani si inizia a sudare: “Questo periodo – dice Giannini – sarà fondamentale innanzi tutto per la costruzione del gruppo e per la conoscenza reciproca. Nel primo mese faremo soprattutto lavoro individuale e di sintesi, poi da quando inizieranno le amichevole prenderà forma anche il progetto tecnico e di squadra”. Capitano sarà ancora Mario Scappaticcio, figura fondamentale nelle due trionfali promozioni dalla B2 alla A2: “Credo che sia stato creato un giusto mix tra giocatori esperti e giovani di qualità – ha detto – e per questo sono fiducioso che potremo fare bene. La A2 è un campionato difficile, molto equilibrato. Non dobbiamo guardare la classifica ma solo affrontare al massimo ogni allenamento e curare ogni dettaglio, perché una differenza di due-tre palloni potrà decidere molti set”. Per Scappaticcio, questo è anche un grande ritorno nella pallavolo di alto livello: “Speravo di poter tornare in queste platee, ma ci siamo riusciti anche più velocemente di quanto pensassi. Il merito è di un presidente, di una società e di un progetto che hanno costruito alla perfezione questa realtà vincente”.
A portare il saluto alla squadra e ai tifosi è intervenuta anche la giunta di Chiusi al completo con il primo cittadino Yuri Bettollini.

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy