Il confronto tra il cammino che la Emma Villas Siena sta effettuando quest’anno e quanto invece la formazione biancoblu aveva fatto nella stagione scorsa indica e mostra chiaramente il cambio di marcia che c’è stato nella società guidata dal Presidente Giammarco Bisogno.

La vittoria contro la GoldenPlast Potenza Picena è stata la quinta consecutiva in questo avvio di campionato per la compagine allenata da coach Paolo Tofoli: cinque successi di fila, tre ottenuti in casa contro Club Italia Roma, Ortona e Potenza Picena (e con un pubblico al PalaEstra in costante crescita, gara dopo gara) e due lontano dalle mura amiche per Siena, prima a Potenza contro Lagonegro e poi a Santa Croce. Per un totale di quindici set vinti e appena uno perso, proprio contro Potenza Picena che ha dimostrato sul campo tutte le buone qualità delle quali si parlava e discuteva anche prima del match. I marchigiani sono un team dall’età media molto giovane, con alcuni prospetti interessantissimi (su tutti Andrea Argenta, che è stata positivo anche a Siena con 21 punti personali all’attivo), un team forte a muro e con buoni numeri in attacco.

Però l’Emma Villas ha dimostrato nuovamente di avere qualcosa in più. Dopo avere vinto abbastanza agevolmente il primo set, ha invece affrontato un po’ di difficoltà nel secondo, vinto alla fine dai marchigiani. Nel terzo set, combattuto anch’esso, ecco la svolta alla gara. Sergio Noda Blanco, Vedovotto e Padura Diaz (con gli ultimi due autori di 7 punti a testa nel terzo parziale) hanno indirizzato il match sui binari giusti per la Emma Villas, che ha poi dilagato nel quarto set, chiuso addirittura 25-13.

Prosegue, comunque, il testa a testa in vetta alla classifica con Castellana Grotte, che in questa giornata ha superato un ostacolo non semplice andando a vincere in trasferta, per 3-1, sul campo di Ortona. Le due compagini sono in vetta a 15 punti, mentre terza in classifica è Tuscania con 10 punti. E proprio Tuscania sarà la prossima rivale per Siena, domenica 13 novembre alle ore 16, in una gara che si disputerà nel Lazio e che si preannuncia per niente semplice per i pallavolisti agli ordini di coach Paolo Tofoli.

Nello scorso campionato la Emma Villas, che alla fine si è classificata sesta in graduatoria, aveva vissuto un inizio difficile e nelle prime cinque gare del torneo aveva vinto solamente una partita, conquistando appena 3 punti in classifica. L’esordio dei biancoblu nel campionato di Serie A2 fu sul terreno di gioco di Potenza Picena, ed i marchigiani si imposero per 3-1 nonostante i 20 punti realizzati da Majdak, i 17 di Snippe e i 14 di Raffaelli. Furono set tutti tiratissimi, due di questi terminarono ai vantaggi, ma la Emma Villas tornò a casa senza neppure un punto guadagnato. Il riscatto arrivò invece alla seconda di campionato, domenica 1 novembre 2015, quando Siena sconfisse in casa Ortona per 3-1: l’esordio casalingo in A2 fu positivo, la squadra di coach Giannini beneficiò dei 24 punti di Majdak e dei 18 di Snippe. Una settimana dopo, però, ecco arrivare un’altra sconfitta, questa volta a Vibo Valentia, ancora 3-1 e ancora dopo set tiratissimi. E poi ancora altre due sconfitte: un 3-1 a Brescia e anche una caduta in casa (1-3) contro la Materdomini Castellana Grotte. La vittoria tornò solamente alla sesta giornata, in trasferta a Reggio Emilia, per 2-3 e dopo il cambio dell’allenatore e con l’arrivo di Massimo Caponeri sulla panchina biancoblu.

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy