Si è conclusa con 9 vittorie consecutive la striscia di successi della Emma Villas Aubay Siena, che domenica al PalaEstra ha ceduto di fronte alla Kemas Lamipel Santa Croce nel derby toscano. Era l’ultima partita della regular season ed i biancoblu hanno centrato in questo modo la quarta posizione finale nella regular season; ai quarti di finale dei playoff affronteranno Ortona.

“E’ stata una bella gara dal punto di vista dell’agonismo – ha commentato nel post gara l’allenatore di Siena, Alessandro Spanakis – sapevamo che loro sarebbero venuti a giocare una partita importante. Abbiamo avuto troppi alti e bassi in questo match, ma alla fine i nostri numeri sono buoni e testimoniano una prestazione di spessore da parte nostra. In alcune circostanze non abbiamo dato il meglio nel contrattacco e nella fase di muro quando loro non erano messi in condizioni perfette. C’è certamente qualcosa da rivedere, ma nel complesso abbiamo fatto diverse cose buone in questa sfida”.

Ancora coach Spanakis: “Il tiebreak è questione di punti, eravamo anche in vantaggio, ma è comunque questione di pochi palloni. Santa Croce ha servito forte, e quando ha trovato continuità ci ha messo in difficoltà. Noi siamo stati un po’ frenetici in alcune palle non difficili. E’ stata una gara dura, ma questo è quello che ci dobbiamo aspettare anche nelle gare che disputeremo ai playoff. Le sfide che ci aspettano nelle prossime settimane saranno punto a punto, nei playoff è così, noi dobbiamo rimanere sempre lucidi in quelle situazioni e questa dovrà essere la normalità da qui in avanti. Tutte le avversarie ai playoff sono di primo livello, non ci saranno dei match scontati. Ai quarti di finale affronteremo Ortona, nel loro team rientrerà anche Cantagalli, sarà certamente un avversario difficile da sfidare e noi dobbiamo dare il massimo per farci trovare pronti”.

“Diamo merito a Santa Croce per la gara che hanno fatto – sono le parole nel post gara del palleggiatore della Emma Villas Aubay Siena, Filippo Ciulli. – Hanno lottato ad ogni punto e su ogni pallone, hanno avuto grande determinazione. Noi siamo stati meno brillanti rispetto alle ultime uscite, ma adesso la nostra testa va subito alle gare di playoff. Ci sono mancate un po’ di attenzione e di precisione in alcuni frangenti”.

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy