Lunga giornata di preparazione in casa Emma Villas in vista della storica finale della Del Monte® Coppa Italia di Serie A2 che si giocherà domenica 29 gennaio alle ore 14 contro la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania. Un obiettivo raggiunto per la società biancoblu che sin dall’inizio della stagione sognava di poter essere in questo week end a Casalecchio di Reno a giocarsi il trofeo. I senesi sono alla Unipol Arena, accanto alla Lube, a Modena, a Trento e a Piacenza. Qui ci sono i giocatori del team senese, e accanto a quello delle “big” del volley italiano c’è anche lo stand della Emma Villas Siena, con magliette, sciarpe, polo, t-shirt e molti tipi di gadget della compagine biancoblu. E adesso c’è da giocare una sfida che può scrivere la storia.

In realtà il team biancoblu un bel po’ di storia l’ha già scritta. La Emma Villas ha già conquistato la Coppa Italia di Serie B2 e di Serie B1 e ora vuole aggiungere un altro trofeo nella propria bacheca. E’ stato compiuto un lungo percorso dalle serie minori per ritrovarsi adesso qui, tra i grandi della pallavolo, tra i campioni di questo sport e vicino a squadre che sono supportate da migliaia di sostenitori e che nella loro bacheca vantano scudetti e coppe europee. “Fino a qualche anno fa – ha affermato il presidente della Emma Villas, Giammarco Bisogno – sarebbe stato impensabile immaginare di essere presenti ad un appuntamento tanto importante e con più di 700 tifosi al seguito della squadra”. Il massimo dirigente e la dirigenza biancoblu sono da sabato mattina alla Unipol Arena, dove alle ore 12 hanno seguito l’allenamento della squadra. I giocatori e lo staff senese sono stati presenti anche sabato pomeriggio a seguire la prima delle due semifinali della Coppa Italia di SuperLega prima di tornare in albergo per effettuare la riunione tecnica pre-match di domenica e di concedersi un po’ di riposo.

I giocatori della Emma Villas sono consapevoli dell’importanza della giornata di domenica: “Avere così tanta attenzione verso di noi è qualcosa di unico – commenta il libero della formazione senese, Andrea Cesarini –. E’ veramente bello e divertente stare qui, poter esserci era un obiettivo che avevamo e ci siamo riusciti. Adesso ce la giochiamo. Già mentre eravamo in pullman per arrivare alla Unipol Arena in noi si percepiva l’emozione che nasce in avvenimenti straordinari come questo. Si gioca una finale e le finali si devono sempre provare a vincere”.

“Tuscania è una squadra molto organizzata, sono ordinati nel gioco e contro di noi hanno già vinto due partite, quindi dovremo prestare tanta attenzione – afferma lo schiacciatore spagnolo Sergio Noda Blanco –. Siamo arrivati fino a qua e quindi adesso non ci resta che giocare. Serviranno anche testa e cuore, aspetti fondamentali in una sfida secca come lo è questa finale. Qui siamo in un evento che rappresenta il top della pallavolo italiana e mondiale, c’è da godersi questo momento e da vivere tutte le emozioni che ci potrà regalare questo week end”.

 

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy