E’ stata una estate intensa e speciale per Matteo Zamagni, già pronto per vivere la sua prima annata senese. Zamagni, 30 anni, è da poco convolato a nozze con la sua Giuditta. E’ quindi un momento della vita molto importante per lui, che da quest’anno vestirà la casacca biancoblu. In passato è stato spesso avversario della compagine senese che ha affrontato e che ha sfidato in momenti caldi della stagione sia tre che due stagioni or sono. Matteo Zamagni è stato infatti uno dei punti di forza di quella Monini Spoleto che Siena ha affrontato nella semifinale playoff tre anni fa e poi nella storica finale playoff due anni or sono. Ora invece è un giocatore di Siena.

“L’estate è stata bellissima e piena di gioie, il 29 giugno mi sono sposato – racconta il pallavolista della Emma Villas Aubay Siena –. Questo è un momento molto positivo della mia vita, adesso comunque sono pronto e carico per questa nuova avventura con la maglia di Siena. Dopo quattro stagioni nella stessa società voglio ambientarmi il più in fretta possibile in questa nuova realtà. Credo che ci siano tutte le possibilità per fare bene e per disputare una stagione che regali a tutti delle soddisfazioni. Mi pare che il gruppo sia stato costruito in maniera oculata, ora cercheremo di far parlare il campo”.

Matteo Zamagni conosce assai bene coach Gianluca Graziosi che ha affrontato non solamente da avversario ma che è anche stato suo allenatore per due anni, nel 2012-2013 e nel 2013-2014 a Potenza Picena: “I primi due anni in Serie A2 li ho fatti con lui – dice il centrale della Emma Villas Aubay Siena –. C’è da parte mia nei suoi confronti un aspetto affettivo importante, io mi fido ciecamente di lui. Saprà trasmetterci la sua forza e tutte le sue qualità. E’ un lottatore, non molla mai di un centimetro. E’ un coach che ha tanta grinta e mordente”.

“La società senese è organizzata e ben strutturata – afferma ancora Zamagni –. Ma il prossimo campionato sarà molto duro e difficile. Ci sono tante squadre che si sono mosse bene sul mercato, si pensa immediatamente a Castellana Grotte, a Bergamo, a Santa Croce ma dovremo fare attenzione anche ad outsider come Calci e Lagonegro che hanno lavorato positivamente in estate”.

Calci sarà tra l’altro la prima avversaria di Siena in campionato: la sfida è in programma il prossimo 20 ottobre al PalaEstra. “Credo che sarà subito una gara di fuoco – dice Zamagni –. Hanno dato vita ad un mercato importante, i giocatori che compongono il roster sono molto buoni. Le prime giornate sono per di più sempre molto particolari, quindi dovremo fare attenzione. Non sarà certo una sfida comoda”.

Infine un saluto ai tifosi biancoblu: “Spero che potremo riempire il più possibile il PalaEstra – commenta il centrale di Siena – e mi auguro che i tifosi ci supportino. Io avverto molto quando i tifosi fanno sentire il loro calore, a Siena c’è un’ottima tifoseria e mi auguro che ci staranno vicino”.

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy