Terminano alla Candy Arena di Monza le speranze di salvezza della Emma Villas Siena, che in Lombardia si porta in vantaggio vincendo il primo set ma poi subisce la rimonta dei padroni di casa che si aggiudicano la sfida per 3-1. I biancoblu avevano bisogno di due vittorie nelle ultime due gare per poter tenere accese le speranze di salvezza, ma in Lombardia la squadra di coach Soli ha saputo gestire bene il match, conquistando così tre punti importanti per consolidare la propria posizione in vista dei playoff.

Primo set Monza in campo con Orduna e Buchegger sulla diagonale palleggiatore-opposto, Plotnytskyi e Dzavoronok in banda, Yosifov e Beretta al centro, Rizzo libero.

Siena risponde con Marouf in cabina di regia e Hernandez in posto 2, Savani e Ishikawa in banda, Spadavecchia e Gladyr al centro, Giovi in seconda linea a difendere.

I Cuori Biancoblu intonano per la prima volta la Verbena per incitare i ragazzi della Emma Villas sul taraflex.

Si comincia con un bel punto in diagonale di Yuki Ishikawa, a cui risponde Plotnytskyi con egual moneta. Il primo muro punto è opera di Beretta, che ferma l’attacco di Ishikawa. Bene anche Savani, subito a segno. Dzavoronok conferma di essere in grande forma: dopo essere stato mvp del match contro Castellana Grotte fa vedere di essere ancora su quel trend realizzando un ace e propiziando due punti break al suo turno di battuta. Siena non sta trovando continuità in battuta: sono tre gli errori consecutivi della Emma Villas al servizio. Il Vero Volley si porta sull’8-4. Qualche errore di troppo in attacco dei monzesi porta il punteggio sul 10-8 prima di un bell’attacco dell’ucraino Plotnytskyi. Dai nove metri Gladyr accorcia sull’11-10. Dopo il nuovo allungo di Monza (13-10) entrano in campo Maruotti e Van De Voorde al posto di Ishikawa e Spadavecchia. Ancora a segno Dzavoronok e anche Buchegger, Monza avanti 15-12. Due punti di Cristian Savani riaprono tutto, Siena è di nuovo a -1 (17-16). In un attimo, dopo la murata di Dzavoronok su Hernandez, i locali sono a +3 (19-16).

Siena rimonta con il turno in battuta di Gladyr (e con la murata di Van De Voorde): 19-18. Gladyr prende l’incrocio delle righe in battuta: 19-19. E Siena passa avanti dopo una grande difesa e l’attacco di Savani (19-20). Ancora Savani per il +2 e poi Gladyr dai nove metri realizza un altro ace per il fantastico +3 biancoblu (19-22). Il turno in battuta del centrale ucraino si chiude con un break di 0-6 in favore dei senesi, che si aggiudicano il primo parziale con il risultato di 22-25 con l’ultima schiacciata vincente di Van De Voorde. Sono stati 5 i punti a testa per Gladyr e Savani nel primo set.

Secondo set Siena si porta sul +2 anche in avvio di secondo set (6-8) grazie ad un muro di Cristian Savani. Monza recupera sospinta da Plotnytskyi e si riporta avanti (14-13). Quando Yosifov mura Gladyr il Vero Volley si porta sul +2 (15-13). Allungano i lombardi, con Ghafour che incrocia bene per il 16-13. Punteggio ad elastico: Hernandez attacca bene e Maruotti batte altrettanto bene propiziando il muro di Gladyr dopo la ricezione non perfetta dei monzesi. L’ace di Yosifov porta il risultato sul 19-16 in favore dei locali. Siena trova punti da Hernandez e Savani, i locali soprattutto da Dzavoronok. Maruotti realizza il punto del 22-20. Ancora Maruotti, dopo la buona battuta di Savani, per il 22-21. Yosifov mura Hernandez ed è 24-21 per i locali. Maruotti cancella il primo set point dei lombardi, nel secondo i lombardi commettono una infrazione. Ma è Plotnytskyi a chiudere il secondo set (25-23).

Terzo set Ghafour  e Dzavoronok permettono al Vero Volley di tenere la testa avanti anche in avvio di terzo set (8-5). L’opposto iraniano è un fattore importante in questa parte del match: il numero 10 di Monza continua infatti a metter giù palloni. Lo stesso fa il ceco Dzavoronok, che fa toccare il +5 ai suoi (16-11). L’attacco senese abbassa le sue percentuali, Hernandez viene murato dal Vero Volley che adesso vola sul +6. Siena pian piano rintuzza, e quando Savani piazza un ace si trova a -3 (22-19). Orduna alza bene per Dzavoronok, il Vero Volley sigla il punto numero 23. E’ lo stesso schiacciatore ceco a siglare il 24-19. Monza chiude il terzo parziale sul 25-19.

Quarto set Dentro Ishikawa e Cortesia per Siena al posto di Savani e Van De Voorde. E c’è anche Giraudo per Marouf. Monza avanti 3-2, Siena si riporta sul 4-4. Di nuovo Ghafour sugli scudi: prima realizza un ace e poi effettua un attacco vincente. Yosifov si dimostra assai temibile anche dai nove metri e piazza un altro servizio vincente. Monza vola sul 14-11, Hernandez riduce le distanze fino al 15-14. Pesante la schiacciata di Ghafour per il 18-16. La murata subita da Ishikawa dà il +3 a Monza (19-16). Dai nove metri Ghafour timbra l’ace del 20-16. C’è un punto break senese per il muro di Gladyr (22-19). Il centrale ucraino viene murato da Buti (24-19). Plotnytskyi chiude il match sul 25-20.

Vero Volley Monza – Emma Villas Siena 3-1 (22-25, 25-23, 25-19, 25-20)

VERO VOLLEY MONZA: Buti 4, Calligaro, Dzavoronok 17, Orduna 1, Galliani, Rizzo (L), Ghafour 15, Botto, Yosifov 6, Beretta 3, Giannotti, Plotnytskyi 13, Buchegger 2. Coach: Fabio Soli. Assistente: Luigi Parisi.

EMMA VILLAS SIENA: Giraudo 2, Cortesia 1, Spadavecchia, Marouf, Giovi (L), Gladyr 11, Vedovotto, Mattei, Caldelli (L), Van De Voorde 4, Ishikawa 2, Maruotti 7, Hernandez 24, Savani 9. Coach: Juan Manuel Cichello. Assistente: Leonardo Castellaneta.

Arbitri: Andrea Puecher, Alessandro Cerra.

NOTE – Monza: percentuale in attacco: 45%; positività in ricezione: 42% (23% perfette); muri punto: 11; ace: 5; errori in battuta: 16.

Siena: percentuale in attacco: 46%; positività in ricezione: 43% (27% perfette); muri punto: 7; ace: 4; errori in battuta: 23.

Video Check: richiesto nel primo set da Siena sul 9-4 e sul 22-24 e da Monza sul 10-7; richiesto nel secondo se da Siena sul 19-16 e sul 20-16 e da Monza sul 22-21 e sul 24-23; richiesto nel terzo set da Monza sul 4-4 (decisione cambiata) e sull’8-7, dal primo arbitro sul 13-10 e da Siena sul 22-19 (decisione cambiata); richiesto nel quarto set da Monza sul 17-16

Durata del match: 2 ore e 9 minuti (31’, 33’, 35’, 30’).

Spettatori: 1.571. Mvp: Rizzo.

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy