“Ripartiamo con coraggio e con la volontà di allestire un roster competitivo. La rosa sarà completa, l’obiettivo che ci poniamo è quello di fare bene e di creare un bel clima di positività”. Il Presidente della Emma Villas Aubay Siena Giammarco Bisogno pronuncia queste parole e sorride accanto al nuovo allenatore del team biancoblu Alessandro Spanakis. Questa mattina si è tenuta la prima conferenza stampa con il coach che guiderà la squadra nel prossimo campionato di Serie A2.

“Ci ritroviamo dopo fasi drammatiche che ci hanno segnato sotto il profilo umano e personale – ha dichiarato il Presidente Bisogno –. Purtroppo abbiamo dovuto interrompere a marzo il campionato da primi in classifica. Poi tutti quanti abbiamo vissuto momenti di pressione e di difficoltà e ritrovarci qua adesso dà delle bellissime sensazioni. Tengo tanto a questo progetto e a rappresentare Siena e il movimento pallavolistico. Questo è il momento di dare dei segnali a tutti gli appassionati che ci hanno supportato in questi anni. Per quanto mi riguarda, l’emozione e la passione sono al 100%. Ringrazio Fabio Mechini e Guglielmo Ascheri che sono una componente essenziale di questo progetto e che amano questa squadra”.

Il primo segnale è stato certamente l’ingaggio di coach Alessandro Spanakis. “E’ un allenatore che seguivo da molti anni – dice di lui il Presidente della Emma Villas Aubay Siena – e certamente si tratta di uno dei migliori tecnici del panorama nazionale. Ora c’è da parte nostra tanta voglia di ripartire e di ricominciare. Dovremo gestire in maniera congrua ed equilibrata l’attuale situazione. Sono sicuro che il cuore uscirà fuori. Oggi – prosegue Bisogno – voglio ringraziare anche il gruppo della scorsa stagione che ha dimostrato grande professionalità e totale senso di responsabilità. Ringrazio coach Gianluca Graziosi e tutti i giocatori che sono stati protagonisti di una bellissima annata sul campo”.

Sul mercato il Presidente aggiunge: “E’ stato un grande successo confermare Yuri Romanò, che aveva offerte anche dalla Superlega. Giocheremo con Salsi al palleggio, mi piace molto l’idea di avere un palleggiatore giovane e con tanta fame ed ambizione. In banda avremo Della Lunga e Yudin, al centro Zamagni e Barone, il libero sarà Fusco, un altro giovane molto forte. Tanti giocatori hanno scelto Siena anche per la nostra storia e reputazione e per il fatto che l’allenatore è coach Spanakis. Il vice coach sarà ancora Omar Pelillo”.

Coach Alessandro Spanakis ha rilasciato le sue prime dichiarazioni in conferenza stampa da allenatore della squadra senese: “Sono molto felice di essere qui – le parole del coach – in una società che negli ultimi anni ha fatto vedere grandi cose e ha raggiunto buonissimi traguardi. Per me si tratta di un sogno che si avvera, da anni con Siena ci sfioravamo e adesso ci ritroviamo qui insieme. Il momento non è semplice per nessuno, tuttavia stiamo allestendo una squadra competitiva e sta nascendo qualcosa di importante. Nel roster abbiamo già alcuni giocatori giovani, ambiziosi e affamati e al tempo stesso elementi più esperti che conoscono la categoria. Salsi è un palleggiatore giovane con grandi qualità e che ha fatto un percorso con le Nazionali, Romanò ha doti che tutti gli riconoscono, Yudin lo conosco assai bene perché l’ho affrontato varie volte in passato e ricordo bene il suo apporto con Piacenza sia in campionato che in Coppa Italia di A2; Dore Della Lunga è un professionista esemplare, Barone e Zamagni sono centrali affidabili e di esperienza, Fusco è un altro elemento che ha grande ambizione. Stiamo lavorando in modo concreto, io ho la stessa fame del Presidente Giammarco Bisogno e di questa società. Il nostro roster sarà competitivo, ci sono 3-4 società che in Serie A2 stanno lavorando assai bene, penso a Taranto, Castellana Grotte, Cuneo, Bergamo”.

 

Infine una considerazione sul settore giovanile: “E’ fondamentale per il nostro progetto – commenta Giammarco Bisogno – e non sarà toccato né modificato. Il lavoro andrà avanti. Abbiamo l’idea di venire incontro alle famiglie che stanno incontrando delle difficoltà economiche. L’Emma Villas continuerà a lavorare con i giovani perché il progetto ha un significato e un senso anche sociale”.

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy