11

Lorenzo Caldelli

11

Lorenzo Caldelli

Altezza
n/a
Squadra
Emma Villas Siena
Ruolo
Libero

LA CARRIERA

Classe 1993 (è nato a dicembre e deve quindi ancora compiere 25 anni), si è già unito alla prima squadra con cui sta effettuando tutti gli allenamenti di preparazione in vista delle prossime gare di campionato. La prossima sfida del team biancoblu verrà giocata giovedì 1 novembre alle ore 18 a Napoli contro la Top Volley Latina, gara valevole per la quarta giornata di campionato.

“Questa è una grande opportunità che non pensavo di poter avere, si tratta veramente di un sogno che si realizza – commenta Caldelli –. Qualunque bambino inizi a giocare a pallavolo spera di potere un giorno arrivare fino alla Superlega e in pochi ci riescono”.

Caldelli è nato a Grosseto, città nella quale ha effettuato tutta la trafila delle giovanili fino al 2012 quando è approdato nella prima squadra della compagine maremmana. Con la Invicta Grosseto ha preso parte a tre campionati di Serie B2, vincendolo da libero titolare nella stagione 2014-2015. L’anno seguente ha giocato in Serie B1 arrivando fino alla semifinale dei playoff. Nel 2016-2017 ha vestito ancora la maglia della Invicta Grosseto nella Serie B unica mentre nella passata stagione, anche per motivi di studio, è rimasto a Grosseto in Serie C. Quest’anno faceva parte della Emma Villas Cus Siena nella formazione che partecipa al campionato di Serie C.

Oltre al volley, Caldelli è laureato in Scienze motorie e frequenta l’ultimo anno del corso di studi in Fisioterapia. Il giocatore è già a disposizione di coach Juan Manuel Cichello e potrà essere schierato a partire dal match contro Latina.

 

“Mi è stata prospettata questa possibilità – commenta il libero – e ne sono molto felice. Potrò confrontarmi con grandi atleti di questo sport che fino a non molto tempo fa vedevo in televisione e che hanno preso parte alle più importanti competizioni internazionali. Ho sempre apprezzato Andrea Giovi, che seguo dai tempi nei quali giocava a Perugia e in Nazionale, e anche Gabriele Maruotti per il quale ho tifato nelle scorse settimane quando indossava la maglia della Nazionale italiana ai Mondiali. Per me questa è una sfida, potrò mettermi alla prova e sicuramente avrò l’opportunità di crescere e di migliorarmi come giocatore. Coach Juan Manuel Cichello è stato molto importante per questa decisione, lo ringrazio per quello che mi ha detto e ringrazio lui e la società per la possibilità che mi viene concessa. Darò tutto per questa maglia, i miei nuovi compagni di squadra sono stati subito molto gentili e disponibili nei miei confronti per farmi entrare al meglio nel gruppo. Cerco di apprendere ad ogni allenamento da tutti loro. Ho scelto di indossare la maglia numero 11: è un omaggio a mio fratello Daniele, che giocava a calcio indossando questo numero. In più io in passato ho spesso utilizzato il 2, e 1 più 1 fa per l’appunto 2. Darò il cuore e tutto me stesso in questa nuova esperienza”.”

 

 

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.
Cookie policy