La Emma Villas Siena gioca una buona partita contro i temibili austriaci di Innsbruck e si aggiudica la finale del Memorial Parenti a Santa Croce sull’Arno con il risultato di 3-1. Dopo avere vinto con un buon gioco i primi due set, Siena perde ai vantaggi il terzo (addirittura 30-32) ma torna a mostrare la propria faccia migliore nel quarto parziale. Buona la prestazione di Hernandez, che ha chiuso con 19 punti all’attivo, e quelle di Maruotti e Ishikawa (rispettivamente 18 e 16 punti per loro).

Il prossimo appuntamento per i biancoblu è adesso il test match di giovedì 11 ottobre alle ore 18,30 al PalaEstra contro la Sir Safety Conad Perugia.

Primo set Emma Villas Siena in campo con questo sestetto: Marouf in cabina di regia, Hernandez opposto, in banda Maruotti e Ishikawa, al centro Gladyr e Mattei, il libero è Giovi. Innsbruck risponde con il palleggiatore brasiliano Gelinski, l’opposto è l’australiano Hodges, gli schiacciatori sono il polacco Halaba e il brasiliano De Leon, al centro agiscono lo statunitense ex Roma Matthew Pollock e l’altro brasiliano Duarte, in seconda linea a difendere c’è l’unico austriaco del team, Florian Ringseis.

L’avvio di Siena è positivo. Il giapponese Yuki Ishikawa prosegue sugli standard della giornata di ieri, quando in semifinale contro Santa Croce ha mantenuto per due set il 100% di produzione offensiva. Anche Hernandez trova il modo e lo spazio per colpire. Così la Emma Villas va avanti di 3 lunghezze, che vengono cancellate con il turno in battuta di Hugo De Leon. I suoi servizi sono missili, al suo turno di battuta gli austriaci confezionano 3 punti (8-8). Ishikawa e Gladyr producono altri punti, l’ace di Hernandez dà il quindicesimo punto a Siena. Dall’altra parte della rete lo statunitense Pollock replica con egual moneta (15-16). Hernandez a tutto braccio segna due punti di pregevole fattura, però Innsbruck è avanti (19-20). Ishikawa fa valere la qualità del suo servizio. Poi è Maruotti con il primo punto del suo match a portare a casa il punto numero ventuno giocando sulle mani del muro (21-20). Il cubano produce un punto anche a muro e urla la sua gioia per il 22-20. La Emma Villas esprime un grande volley e chiude il primo set sul 25-22 con l’ace di Gladyr.

Ben 9 punti per Hernandez in questo primo set, 5 quelli messi a segno dal nipponico Ishikawa.

Secondo set Ishikawa ed Hernandez ancora protagonisti, e Siena parte 3-0 anche nel secondo set. Hernandez mantiene ottime percentuali e guida l’attacco biancoblu. Mattei ci mette lo zampino e trova il varco in mezzo al muro avversario per siglare il punto che vale il 9-7. Il cubano realizza anche un ace colpendo la palla con straordinaria potenza: il numero 19 dei senesi è in giornata sì. Sul 16-13, dopo l’ennesimo punto di Hernandez, coach Cichello inserisce Giraudo al posto di Marouf. Ishikawa schiaccia a terra il punto numero 20 per Siena e poi dai nove metri infila l’ace che vale il ventunesimo (21-16). Rientra Marouf. Il turno di battuta del centrale ucraino Jurij Gladyr dà un’altra spallata: il suo ace vale il 24-17. Il parziale si chiude sul 25-18 con l’errore al servizio di Halaba.

Hernandez ha messo insieme altri 6 punti, toccando quindi quota 15 punti personali. Siena ha concluso questo set con il 63% di produzione offensiva e con il 77% di positività in ricezione.

Terzo set Coach Cichello inserisce Johansen da opposto per Hernandez e Spadavecchia da centrale per Gladyr. Ed i nuovi entrati fanno vedere ottime cose, subito con la giusta testa nel match. Ishikawa intanto dà spettacolo, mostrando doti eccellenti e strappando tanti applausi del pubblico. Spadavecchia schiaccia a terra il 9-6 per Siena. Il set è molto equilibrato. Johansen realizza con forza il punto del 13-13. Doppio cambio con Giraudo e Hernandez al posto di Johansen e Marouf. Gli austriaci vogliono rimanere nel match, il muro di Frances dà il +2 all’Hypo Tirol (13-15). Vedovotto, da poco entrato in campo, pareggia e impatta sul 15-15. Innsbruck però schizza via e tocca il +3 (16-19). Uno straordinario Vedovotto guida però i compagni alla rimonta e Siena impatta nuovamente sul 20-20. Spadavecchia schiaccia a terra con forza e subito dopo Maruotti è lesto ad approfittare di una ricezione imperfetta degli austriaci e prosegue così il break senese: 22-20. Ancora Spadavecchia: ottima combinazione con Marouf e ventitreesimo punto biancoblu (23-21). Maruotti trova le mani del muro e dà il match point a Siena (24-23). Duarte pareggia, ma poi è proprio Duarte a sbagliare nel punto seguente (25-24). L’ace di Hodges ribalta la situazione (25-26). Dopo uno scambio lunghissimo ed emozionante è dal centro Jurij Gladyr a pareggiare nuovamente (26-26).  Vedovotto mette a segno il ventottesimo punto senese (28-27), ma anche questo match point viene annullato dagli austriaci. Dopo una lunga serie di vantaggi gli austriaci fanno proprio il terzo set con il risultato di 30-32.

Quarto set Coach Cichello reinserisce il sestetto di inizio gara. Dopo un bel punto di Maruotti è Yuki Ishikawa a prendersi le luci della ribalta. Il giapponese piazza tre ace di fila e in totale il suo turno di battuta produce un parziale di 5-0 che porta Siena sul 7-2. Innsbruck risponde con De Leon, che interrompe il break dell’Emma Villas. Il punteggio va ad elastico: perché Innsbruck si riporta in parità, anche grazie a due eccellenti colpi da seconda linea di De Leon. Ma quando Ishikawa torna al servizio Siena sprinta ancora in avanti: i biancoblu mettono insieme altri tre punti (bene Maruotti e Gladyr). E’ 17-14 per Siena. Il muro di Mattei vale il ventunesimo punto ed il +6 per i biancoblu (21-15). C’è tempo anche per un bellissimo pallonetto di Maruotti. L’ace di Hernandez dà il match point (24-16). La chiude Maruotti (25-16).

Emma Villas Siena – Alpen Volley’s Hypo Tirol 3-1 (25-22, 25-18, 30-32, 25-16)

EMMA VILLAS SIENA: Giraudo, Cortesia, Spadavecchia 5, Marouf 1, Giovi (L), Gladyr 10, Vedovotto 3, Mattei 3, Ishikawa 16, Fedrizzi, Johansen 4, Maruotti 18, Hernandez 19. Coach: Cichello.

ALPEN VOLLEY’S HYPO TIROL: Ringseis (L), Hodges 16, Klets 1, Pollock 2, Sagstetter, Gelinski 5, De Leon Guimaraes da Silva 17, Frances 8, Halaba 7, Duarte da Silva 8, Kronthaler, Koncal. Coach: Chrtiansky.

Arbitri: Alessandro Cerri, Gianfranco Piperata.

NOTE. Percentuale in attacco: Siena 52%, Innsbruck 48%. Positività in ricezione: Siena 62%, Innsbruck 46%. Ace: Siena 10, Innsbruck 4. Errori in battuta: Siena 15, Innsbruck 12. Muri punto: Siena 5, Innsbruck 6. Durata del match: 1 ora e 54 minuti (27’, 23’, 39’, 25’).

Foto Veronica Gentile