Il centrale Andrea Mattei, nato a Marino nel 1993, ha trascorso la sua prima giornata a Siena dove ha effettuato le visite mediche prima di fare un rapido giro per la città. Mattei è uno dei rinforzi estivi del team biancoblu in vista del primo campionato di Superlega che verrà disputato dalla Emma Villas. Mattei, a 25 anni ancora da compiere, ha già vissuto quattro stagioni nel massimo campionato italiano con le maglie di Padova, Latina e Sora. Ha effettuato tutta la trafila anche nelle Nazionali giovanili e il suo sogno è adesso quello di poter indossare anche la maglia azzurra più importante, quella della Nazionale maggiore.

Andrea Mattei, quali sono le tue impressioni nel primo giorno trascorso a Siena?

“Le impressioni sono molto positive, quella senese è una società che vuole fare tanto e bene. E’ appena arrivata in Superlega, ma ha da subito ottime ambizioni. Non sembra certo una società neopromossa. Nel mio primo giorno senese ho girato per la città, sono stato in Piazza del Campo e al Duomo, la città mi è piaciuta veramente tanto”.

In passato hai già giocato con Vedovotto, Fedrizzi, Maruotti: cosa pensi dei tuoi compagni di squadra?

“Sono tutti ottimi giocatori. Pochi giorni fa ho sentito Filippo Vedovotto, sono contento di tornare in squadra con lui e con gli altri”.

Come trascorrerai il periodo che manca al raduno di agosto?

“Un po’ di vacanza ma naturalmente anche allenamento fisico e faccio anche della boxe”.

Quale obiettivo personale ti poni per la prossima stagione?

“Spero di poter vivere la mia migliore stagione in carriera. Ho vissuto tutto il percorso nelle Nazionali giovanili, spero un giorno di poter indossare anche la maglia dell’Italia maggiore. La chiamata in Nazionale per me è un sogno”.

Credi che giocare a Siena possa aiutarti a crescere ancora e a migliorarti?

“Penso di sì, se giochi insieme a pallavolisti forti non puoi fare altro che migliorare. Nella Emma Villas che affronterà il prossimo campionato ci sono giovani che vogliono affermarsi e giocatori già affermati ma sempre vogliosi di dimostrare il proprio valore”.

C’è un giocatore con il quale sei veramente contento di poter giocare nella prossima stagione?

“Credo di non avere mai giocato in squadra con un palleggiatore del calibro di Marouf. Non vedo l’ora di iniziare per dare il via agli allenamenti con lui e con gli altri ragazzi”.

Cosa vuoi dire al pubblico senese?

“Ho visto che nella scorsa stagione e ancora di più nei playoff c’è stato un grandissimo pubblico al PalaEstra. Questo significa che c’è entusiasmo, ma il percorso è appena iniziato. L’obiettivo è quello di riprendere da quei momenti e di crescere ancora di più”.

il centrale della Emma Villas Siena Andrea Mattei insieme al direttore sportivo Fabio Mechini